Bobby Henderson

Prima di iniziare questa volta mi preme avvisare chiunque creda in un qualunque Dio, entità mistica o spirituale che quello che leggerete da qui in avanti rischia di offendervi anche più di quanto voi da soli già non offendiate la vostra intelligenza. La cosa non mi turba più di tanto, ma considerando che su questo blog c’è anche chi non mi conosce direttamente e che quindi non sa come la penso sulla questione almeno si può considerare avvertito sia sull’argomento trattato che sui toni usati; così evitiamo noiose dispute teologiche che ho imparato con gli anni ad evitare quasi quanto l’uscire a cena con un vegano.

Partiamo da alcuni fatti principali:

Personalmente credo che chiunque abbia il diritto di credere in ciò che voglia.
La libertà di culto in un mondo perfetto sarebbe una cosa buona, con ognuno impegnato nella sua personale concezione di Dio per rassicurarsi come meglio crede quando viene assalito dalle domande esistenziali che dall’alba dei tempi ci fanno cagare addosso dall’ansia.
Perchè sono tanto scettico sul venerare questo o quello quindi? Bhe, perché NON siamo in un mondo perfetto.
Da che abbiamo iniziato a considerarci razza umana abbiamo sempre avuto due cose che hanno accompagnato in maniera fissa le varie società che si sono formate: guerra e religione, in ordine prettamente intercambiabile.
Che si tratti di dei egizi, pagani, Dio nostro signore, Allah, imperatori etiopi, la trinità induista o alieni di qualche impero intergalattico le religioni si sono sempre presentate nella storia da una parte dettando le regole ed i principi morali che le hanno cementate (cosa buona ed utile) ma dall’altra hanno sempre dato un ottimo casus belli per imporre il proprio credo (nonchè una scusa come un altra per massacrare e saccheggiare) questa o quella popolazione avente l’atroce colpa di venerare Dio di sabato anziché di domenica o di seguire regole di vita diverse

 

Praticamente ci si ammazza per decidere chi ha l’amico immaginario più figo.

Avendo un percorso comune a molti in uno degli stati meno laici sulla faccia della terra, mi sono sorbito tutta la trafila imposta dalla BCIM (Buona Cultura Italiana di Merda) con un battesimo imposto prima che potessi capire come regolare le mie funzioni corporali, l’imprinting del catechismo, le ore di religione a scuola e la finta gioia della cresima, di cui ho solo ricordi vaghi e imbarazzanti.
Tutto questo mi sembrava perfettamente logico e parte integrante della vita normale di qualsiasi persona al mondo, prima di capire che…bhe no, non lo era.
La religione cattolica –parlo di lei perché è quella con cui ho avuto direttamente a che fare– è talmente radicata a fondo di così tante persone che non ci credono o non la praticano minimamente da essere imbarazzante:

Gente che bestemmia come intercalare si deve sposare in chiesa “…perchè sai, i miei genitori (che non vanno a messa da almeno vent’anni) ci tengono alla cerimonia“.
Persone che invocano Dio solo quando giocano la schedina sono tutte fiere di essere state scelte come padrini/madrine di un neonato frignante nato da una di quelle coppie neomaggiorenni che si è conosciuta smascellandosi a bere alcool e scopando nei cessi delle discoteche senza preservativo (in osservanza dei dettami del clero dopotutto).

Il cattolicesimo lavora per sfinimento, ti prende da piccolo –no, non farò battute sui preti pedofili, è fin troppo scontato– e il più delle volte non ti molla più; giusto per far numero e perché è con i numeri (ed i soldi derivanti da essi) che si quantifica quanto una religione sia importante.


Con questo voglio dire che TUTTI i cristiani siano dei pirla? No, in accordo con il primo punto che sopradescritto penso che ognuno sia libero di credere in ciò che voglia, SEMPRE SE non inizia a rompere l’anima perchè tutti credano in ciò che crede lui o si impicci in questioni (tipo la politica per dirne una) in cui un qualsiasi fervente credente religioso non dovrebbe mettere naso per definizione.
PER CHIARIRE: non voglio cercare di rendervi atei con questo post, non me ne può fregare di meno; La situazione è comunque quella sopradescritta e la conosco fin troppo approfonditamente per evitare di parlarne.

Uno degli ambiti (tra i vari) da cui le religioni (tutte) si dovrebbero tenere (PARECCHIO) alla larga è il campo accademico, in particolare quello scientifico.

Intendiamoci, c’è stato un periodo (corrispondente al Medioevo) in cui la chiesa cattolica ha fatto da ancora di salvezza per gran parte dello scibile umano (per quanto riguarda l’Europa perlomeno) evitando che diversi secoli di progresso andassero perduti dopo la caduta dell’Impero Romano.
Quello che di buono il clero ha fatto in questi termini è passato col tempo in secondo piano tra: crociate, inquisizioni, abiurazioni coatte e processi sommari per stregoneria che terminavano il più delle volte con gli accusati torturati e messi a morte per esempio per la gravissima colpa di cercare soluzioni alternative alla sola preghiera quando si veniva contagiati da una delle innumerevoli malattie mortali che imperversavano all’epoca.

Scienza e religione non sono mai andate particolarmente d’accordo, anche perché partono da due principi molto diversi: la fede (“Quella cosa è vera perchè lo dice Dio, non fare domande.”) e il metodo scientifico (“Fai domande! Sempre! E poi prova a darti risposte che devono però essere CORRELATE DA PROVE DIMOSTRABILI!“).
Capite anche voi che le due cose sono agli antipodi. –questo è anche il motivo per cui chiunque si definisca uno scienziato penso dovrebbe scegliere tra ragione e credo. O smettere di definirsi scienziato.

Dio o chi per esso dovrebbe essere tenuto alla larga soprattutto dallo studio delle regole che muovono l’universo, per conoscere le quali diversi uomini hanno passato la loro vita a VERIFICARE teorie e DIMOSTRARE con fatti e logica di avere ragione;
Il che chiaramente cozza con tutta la storia del non chiedersi niente perchè tanto è tutto già scritto in un libro di 2000 anni fa che racchiude un miscuglione di culti, leggende e storie alla faccia de ‘l’unico vero Dio‘ –non mi ci addentro ma esistono diversi studi a riguardo del fatto che il Cristianesimo sia una sorta di rilettura in chiave più moderna del Mitraismo, culto di 1400 anni più vecchio e con cui analogie sono in effetti parecchie-.

SIA CHIARO che quanto scritto qui sopra non è che valga solo per i cattolici.
In alcune università dell’Arabia Saudita ancora oggi ci sono professori convinti che la Terra non giri intorno al Sole e ritengono più probabile l’acensione di Maometto in groppa ad un cavallo alato.
I Mormoni sostengono che il diavolo gli si infili dentro dai lombi ed indossano solo mutandoni di flanella per evitarlo.
I Rastafariani pensano che Cristo sia tornato nel 1930 sotto le spoglie dell’imperatore etiope Hailè Selaissè, erede del sangue di Giuda, e che se il loro corpo non arriva integro alla morte Dio li punirà (una delle concause per le quali abbiamo perso Bob Marley).
Quelli di Scientology credono che tutti i mali del mondo siano dovuti alle anime di alieni deportati sulla Terra da un malvagio imperatore intergalattico.
-giuro, non mi sto inventando niente-.

via GIPHY

Ognuno di loro pensa che sia più probabile la sua fantasiosa teoria (fin qui ok) e ritiene che sia legittimo discutere mettendosi allo stesso livello (questo meno ok) IN TUTTI I CAMPI con persone che usano logica e ragione per scoprire come veramente funziona il mondo facendo fare, un passetto alla volta, un avanzamento all’intera umanità.

Sì vabbè ma due balle tutta sta filippica, e la Personalità Buffa?
Arriva.


I concetti fin qui descritti erano fondamentali per capire l’ambiente da cui è scaturita l’iniziativa del nostro Bobby.
Le informazioni su Henderson sono poche a frammentate, quasi tutte quelle che ho trovato arrivano direttamente dal suo blog.

Nato nel 1980, in Oregon, frequenta la facoltà di fisica, prima di laurearsi e divenire un “disoccupato e abbastanza preoccupato a riguardo“.
Una vita ordinaria, senza particolari eventi Buffi da riportare fino al 2005, quando lo stato del Kansas decide che all’interno delle scuole debbano essere insegnate insieme alla teoria dell’evoluzione anche quelle del cosidetto ‘Disegno Intelligente’ di stampo creazionista.

STOP! APPROFONDIMENTO A RIGUARDO!

L’America, si sa, è un paese di opportunità (anche quella di mettersi in ridicolo), una terra di libertà (o perlomeno gli piace parecchio pensarlo) nonchè di varie contraddizioni.
Accade così che pur essendo una (se non la più) grande tra le superpotenze mondiali ed uno dei principali motori trainanti del progresso del globo, ha al suo interno ancora oggi le scorie più o meno deleterie di periodi passati e decisamente anacronistici:

Tipo i redneck che sperano in una resurrezione degli stati sudisti per staccarsi finalmente dall’Unione.
O il KKK che ancora oggi brucia croci e pesta negri inneggiando alla superiorità della razza bianca.
O gli amish, che vivono fermi a 300 anni fa.
O chi inneggia alla pena di morte ma diventa vegano per salvare gli animali.
O gente che “no, i videogiochi sono diseducativi, a mio figlio ho comprato un fucile automatico di Hello Kitty“.

Esiste.

O –su questi ci fermiamo che ci interessanoI CREAZIONISTI.
Il creazionismo è la pseudoscienza che ritiene Terra ed Universo originati direttamente da atti divini e non da regole naturali.
Dopotutto la Bibbia dice così e la Bibbia è la parola di Dio, ad un creazionista non serve altro per pensare di aver ragione.

“E le prove scientifiche tipo, chessò, la datazione al carbonio dei fossili di dinosauro che rende la Terra DI MOLTO più vecchia rispetto ai calcoli delle date scritte nei testi sacri?”
“Bhe, ma quello è Dio che ha messo apposta i fossili come prova di fede!”
“E i fossili delle diverse specie di Homo scoperti negli anni?”
“Bhe ma quelle sono bufale e complotti internazionali! Poi lo dice anche il nome, la TEORIA dell’evoluzione è solo una teoria!”
“Ma scusa anche la teoria della gravità è una teoria, ma resta il fatto che della gravità si è dimostrata l’esistenza!”
“Bubbole! E poi l’evoluzione andrebbe contro il secondo principio della termodinamica! E poi Darwin in punto di morte avrebbe sconfessato tutto il suo lavoro sul letto di morte ad un evangelista di passaggio!” -Lady Hope, secondo la leggenda-

“Err..e allora le foibe?”

Avere a che fare con un creazionista è una merda.

FINE APPROFONDIMENTO

Quando la Commissione Scolastica Statale del Kansas si trova a votare A FAVORE della richiesta di accorpare l’insegnamento del disegno intelligente nelle scuole, equiparandolo così alla teoria dell’evoluzione naturale, parte più di un embolo all’interno della comunità scientifica.
Un po’ come se si votasse a favore dell’apertura in ogni ospedale di un ala dedicata all’omeopatia.
O se alla sagra della salsiccia di Codroipo vincesse un cuoco che presenta una salsiccia veg.
O se scopriste che il vostro relatore della tesi in scienze politiche vota Lega Nord.

Insomma, ci restereste male.

Tra le persone che non accolgono molto bene la notizia c’è il nostro Bobby, che decide di mostrare il suo disappunto in maniera furba e con un mezzo che ha sempre dato molto fastidio ai fanatici religiosi, l’ironia.

Henderson scrive una lettera UFFICIALE in cui richiede alla commissione che insieme all’Evoluzionismo ed al Creazionismo sia affiancata una terza teoria, il Pastafarianesimo:

“…Ricordiamoci che ci sono teorie multiple sul disegno intelligente.
Sia io che molti altri nel mondo crediamo fermamente che l’universo sia stato creato da un Mostro Volante di Spaghetti (Flying Spaghetti Monster).
Egli ha creato tutto ciò che vediamo e percepiamo intorno a noi. Siamo fermamente convinti che la mole soverchiante di prove scientifiche tesa a dimostrare i processi evolutivi non sia altro che una mera coincidenza posta in essere da Lui stesso.
Vi scrivo per chiedere formalmente che questa teoria alternativa venga insegnata nelle vostre scuole insieme alle altre due, inclusa anche la dimostrazione secondo cui l’aumento della temperatura globale del pianeta sarebbe causato dalla diminuzione dei pirati.”


Sostanzialmente Bobby aveva appena rielaborato in maniera moderna il concetto filosofico della ‘Teiera di Russell’, una teoria pensata dal filosofo gallese Bertrand Russell per confutare la brutta abitudine che vuole che l’onere delle prove spetti allo scettico e non a chi propone affermazioni falsificabili, specie in ambito religioso.
Di seguito:
“Se io sostenessi che tra la Terra e Marte ci fosse una teiera di porcellana in rivoluzione attorno al Sole su un’orbita ellittica, nessuno potrebbe contraddire la mia ipotesi purché io avessi la cura di aggiungere che la teiera è troppo piccola per essere rivelata persino dal più potente dei nostri telescopi.
Ma se io dicessi che, giacché la mia asserzione non può essere smentita, dubitarne sarebbe un’intollerabile presunzione da parte della ragione umana, si penserebbe giustamente che stia dicendo fesserie.
Se però l’esistenza di una tale teiera venisse affermata in libri antichi, insegnata ogni domenica come la sacra verità e instillata nelle menti dei bambini a scuola, l’esitazione nel credere alla sua esistenza diverrebbe un segno di eccentricità e porterebbe il dubbioso all’attenzione dello psichiatra in un’età illuminata o dell’Inquisitore in un tempo antecedente.”

Due dei distretti scolastici interpellati nella lettera di Henderson risposero –dimostrando spirito critico e sense of humour– che avrebbero sottoposto alla commissione la richiesta, sebbene avesse poche possibilità di passare.
Nel frattempo la notizia si diffonde; Bobby apre il suo blog in cui getta le basi della nuova religione, posta grafici con dati pseudoscientifici, discute di teologia e, immancabilmente, comincia a vendere il relativo merchandising.
In pochissimo tempo arrivano migliaia messaggi di apprezzamento e commenti divertiti di medici, scienziati, ricercatori, docenti universitari e persino uomini di fede.


Le cose si ingrossano ancora di più quando il web inizia a fare diventare la notizia virale, Wikipedia segnala la nuova religione e diverse testate giornalistiche importanti (il New Scientist, il Kansas City Star e l’Hertford Courant) se lo litigano per le interviste.

“Non ho niente contro la Commissione Scolastica e neanche contro il Disegno Intelligente, per quanto mi riguarda.
Ma dare spazio a spiegazioni soprannaturali in corsi o lezioni scientifiche come Biologia è una minaccia per tutti noi. I dogmi distruggono il mondo e ci rendono tutti più stupidi.
E non intendo solo dogmi strettamente religiosi: ogni volta che si usano dei fatti per supportare una conclusione precostituita si è disonesti.
La scienza non è affatto immune: è estremamente facile sostituire «correlazioni» con «cause» per provare qualsiasi cosa uno voglia, come per esempio che la diminuzione dei pirati causi il surriscaldamento globale.
Le nozioni precostituite non hanno spazio nella scienza. La teoria del Disegno Intelligente non è scienza, non tanto per quello che dice quanto per come è costruita. La conclusione è stata creata prima, e dopo si sono trovate le prove. Questo non è scientifico, e non deve trovare spazio in lezioni a carattere scientifico.
Tutto questo riguarda il degrado del metodo scientifico. Permettendo che argomenti preconcetti vengano insegnati come scienza – INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE SIANO VERI O MENO – indeboliremo il metodo scientifico e metteremo a rischio chiunque si basi su di esso.”

Come il Pastafarianesimo ci dimostri con i suoi dogmi quanto sia valido questo discorso è molto semplice:

L’Universo è stato creato da un invisibile e non rilevabile Prodigioso Spaghetto Volante, quando questi era in preda a una marcata intossicazione alcolica (si suppone che sia questo il motivo di un Creato imperfetto).

Tutte le prove a sostegno della tesi evoluzionistica sono state intenzionalmente impiantate da questo essere per mettere alla prova la fede dei Pastafariani.

Quando sono effettuati test scientifici di datazione radiometrica, il Prodigioso Spaghetto Volante interviene modificando sistematicamente i risultati mediante la Sua Spaghettosa Appendice.

Il riscaldamento globale, i terremoti e gli uragani e gli altri disastri naturali sono conseguenza diretta della diminuzione del numero dei pirati fin dal XIX secolo. È stato fornito un grafico che prova la proporzionalità inversa tra il numero dei pirati e la temperatura globale, i cui dati sono stati ovviamente inventati di sana pianta (indica solo 17 pirati nel mondo moderno).
Henderson sviluppa questo dogma in risposta alle tesi, sostenuta da alcuni gruppi religiosi, secondo le quali il gran numero di disastri, guerre e carestie presenti nel mondo siano dovute a una carenza di rispetto e venerazione nei confronti delle divinità.
Nel 2008, Henderson interpreta l’incremento delle attività piratesche nel Corno d’Africa come un’addizionale prova empirica, visto che la Somalia possiede il più grande numero di pirati ed è al contempo la nazione che emette la minore quantità di anidride carbonica.

Come ogni buona religione che si rispetti anche il Pastafarianesimo ha i suoi comandamenti (qui denominati “condimenti”) o altresì detti gli otto “Io preferirei davvero che tu evitassi”

1 – Io preferirei davvero che tu evitassi di comportarti come un asino bigotto “più-santo-di te” quando descrivi la mia spaghettosa bontà.
Se qualcuno non crede in Me, pace, nessun problema! Dico davvero, non sono mica così vanitoso.
E poi non stiamo parlando di loro, quindi non cambiare argomento!

2 – Io preferirei davvero che tu evitassi di usare la Mia esistenza come motivo per opprimere, sottomettere, punire, sventrare, e/o, lo sai, essere meschino con gli altri.
Io non richiedo sacrifici, la purezza è adatta all’acqua potabile, non alle persone.

3 – Io preferirei davvero che tu evitassi di giudicare le persone per come appaiono, o per come si vestono, o per come camminano, o, comunque, di giocare sporco, va bene?
Ah, e ficcati questo nella tua testa dura: Donna=persona. Uomo=persona. Tizio noioso=Tizio noioso. Nessuno è meglio di un altro, a meno che non stiamo parlando di moda e, mi spiace, ma ho dato questo dono alle donne e a qualche uomo che capisce la differenza fra magenta e fucsia.

4 – Io preferirei davvero che tu evitassi di assumere comportamenti che offendano te stesso o il tuo partner consenziente, maggiorenne e mentalmente maturo.
Per chiunque avesse qualcosa da obiettare, penso che l’espressione corretta sia “Andate a farvi fottere!”, a meno che tale espressione non sia ritenuta troppo offensiva. Nel qual caso possono spegnere la TV e andare a farsi una passeggiata, tanto per cambiare.

5 – Io preferirei davvero che tu evitassi di sfidare, a stomaco vuoto, le idee odiose, bigotte e misogine degli altri. Mangia, e solo dopo prenditela con gli stronzi.

6 – Io preferirei davvero che tu evitassi di erigere chiese/templi/moschee/santuari multimilionari in onore della mia spaghettosa bontà, perché tali soldi potrebbero essere meglio spesi per (fai la tua scelta):
A. Sconfiggere la povertà
B. Curare le malattie
C. Vivere in pace, amare con passione, e ridurre il prezzo delle connessioni internet. (Posso anche essere un essere onnisciente dai carboidrati complessi, ma apprezzo le cose semplici della vita. Dovrei saperlo, no? Io SONO il Creatore!).

7 – Io preferirei davvero che tu evitassi di andare in giro raccontando alla gente che ti ho parlato. Non sei mica così importante. Finiscila! E poi ti ho detto di amare il tuo prossimo, mi capisci o no?

8 – Io preferirei davvero che tu evitassi di fare agli altri quello che vorresti fosse fatto a te se sei uno che apprezza, ehm, cose che fanno largo uso di pelle/lubrificanti/Las Vegas.
Se anche l’altra persona le apprezza (purché si rispetti il quarto punto), allora dateci dentro, fatevi foto e per l’amor di Mike, indossate un preservativo! In tutta onestà, è un pezzo di gomma.
Se non avessi voluto che fosse piacevole farlo, avrei aggiunto delle spine, o qualcos’altro.

Nel frattempo il nostro profeta si sposta tra gli Stati Uniti e le Filippine, in cui resta tre anni trasformandosi in un ‘senzatetto entusiasta dell’amaca’ ma dotato di internet, dati i continui aggiornamenti al blog di Nostro signore Spaghettoso.

Niko Alm.

Nel 2011 l’ufficio dei trasporti di Vienna ha consentito ad un giovane pastafariano, Niko Alm, di mettere sulla patente la sua foto mentre indossa il copricapo religioso tipico, uno scolapasta.
Nel 2014 Christopher Schaeffer diventa il primo politico pastafariano eletto, in una cittadina di 15mila abitanti nello stato di New York.
Nel 2013 a Mosca è stata interrotta una processione pastafariana e parecchi partecipanti sono stati tratti in arresto su pressione di alcuni cittadini ortodossi, offesi dal loro comportamento e decisamente con poco senso dell’umorismo.

Dal 12 marzo 2012 anche l’Italia ha la sua chiesa che venera il Grande Spaghetto.
Con la morte del primo Supremo pappa (=papa) alla fine del 2013, Capitan Pizzocchero è divenuto dapprima vicario e poi pappa per acclamazione.
Le sedi locali, dette pannocchie (=parrocchie), sono rette dai frescovi (=vescovi) che periodicamente organizzano vari eventi a tema piratesco.

Capitan Pizzocchero.

Chiudo questa storia di Spaghettosa bontà con la risposta data da Henderson alla frase “non ti rendi conto che così stai facendo arrabbiare Dio?”

“Ho seri dubbi. Se esiste un dio ed è intelligente immagino che abbia senso dell’humor.
E come potete essere sicuri che NON sia un Mostro di Spaghetti Volante?”.

Luca Porrello

Vivo in un bosco. Soffro di insonnia. La combatto scrivendo (e bevendo).E' partito tutto così.Se vi è piaciuto quello che avete letto cercate Personalità Buffe anche su Facebook.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: