Pillola n. 15

25 luglio 1943: in seguito alla sua destituzione  da parte del Gran Consiglio del Fascismo, avvenuta durante la notte, Benito Mussolini viene arrestato all’uscita da Villa Savoia, dove aveva da poco terminato di conferire con il Re. E di questo avvenimento, senza dubbio, voi acculturati lettori di questo blog già siete a conoscenza. Ma come spesso accade, l’inutile erudizione si annida nei dettagli! Qual è dunque il particolare di questa vicenda che vi permetterà di dar via a dibattimenti di indicibile interesse?

Ebbene, il fatto che Mussolini sia stato arrestato ALL’USCITA della villa: per le regole dell’etichetta, infatti, finché si trovava fra quelle mura, era un ospite di Sua Maestà e come tale doveva essere trattato, ma appena varcata l’augusta soglia, nulla più impediva che alcuni energumeni lo caricassero di peso su un’ambulanza per portarlo via in incognito.

Ah! I nobili! Quanti frizzi, quanti lazzi e quante astuzie ci riservano sempre!

 

Mario Sacchi

Sono socio del CICAP (ma non ricopro alcun ruolo particolare e non mi sogno di parlare a nome loro) e convinto assertore della validità del metodo scientifico in ogni campo della vita. Ciò non mi rende meno cialtrone ma fa sempre colpo sulle ragazze*.(*)potrebbe non essere vero.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: